Smart working place

SMART WORKERS
E SMART WORKING PLACES:

LAVORARE OLTRE L’UFFICIO

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit, sed diam nonummy nibh euismod tincidunt ut laoreet dolore magna aliquam erat volutpat. Ut wisi enim ad minim veniam, quis nostrud exerci tation ullamcorper suscipit lobortis nisl ut aliquip ex ea commodo consequat. Duis autem vel eum iriure dolor in hendrerit in vulputate velit esse molestie consequat, vel illum dolore eu feugiat nulla facilisis at vero eros et accumsan et iusto odio dignissim qui blandit praesent luptatum zzril delenit augue duis dolore te feugait nulla facilisi.Lorem ipsum dolor sit amet, cons ectetuer adipiscing elit, sed diam nonummy nibh euismod tincidunt ut laoreet dolore magna aliquam erat volutpat. Ut wisi enim ad minim veniam, quis nostrud exerci tation ullamcorper suscipit lobortis nisl ut aliquip ex ea commodo consequat.

IL PROGETTO

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit, sed diam nonummy nibh euismod tincidunt ut laoreet dolore magna aliquam erat volutpat. Ut wisi enim ad minim veniam, quis nostrud exerci tation ullamcorper suscipit lobortis nisl ut aliquip ex ea commodo consequat. Duis autem vel eum iriure dolor in hendrerit in vulputate velit esse molestie consequat, vel illum dolore eu feugiat nulla facilisis at vero eros et accumsan et iusto odio dignissim qui blandit praesent luptatum zzril delenit augue duis dolore te feugait nulla facilisi.Lorem ipsum dolor sit amet, cons ectetuer adipiscing elit, sed diam nonummy nibh euismod tincidunt ut laoreet dolore magna aliquam erat volutpat. Ut wisi enim ad minim veniam, quis nostrud exerci tation ullamcorper suscipit lobortis nisl ut aliquip ex ea commodo consequat.

LE POSTAZIONI

WI-FI

GRATUITO

Ogni postazione Smart Working Places offre il wi-fi gratuito, per poter usufruire di una connessione stabile, che possa supportare qualsiasi esigenza online. Invio mail e call, saranno un gioco da ragazzi!

PRESE

ELETTRICHE

È fondamentale poter avere le prese adatte per ricaricare device o collegare strumenti adatti al lavoro di uno Smart Worker. Prese elettriche multiple e con uscite usb, saranno garantite, per rendere la postazione ottimale.

SERVIZI

AGGIUNTIVI

La praticità di una postazione da ufficio diventa ancora più comoda se può usufruire dei servizi aggiuntivi che un locale può dare. Caffè, bevande e cibi caldi preparati al momento, sono i plus che renderanno il lavoro più gradevole.

TITOLO SLIDER

testo testo

testo testo testo testo testo testo test ote stotestote stot esto testo

testo testo

testo testo testo testo testo testo test ote stotestote stot esto testo

testo testo

testo testo testo testo testo testo test ote stotestote stot esto testo

LA RICERCA

Il Rapporto di ricerca “Smart worker e smart working places: lavorare oltre l’ufficio”, realizzato dai ricercatori del Laboratorio Percorsi di Secondo Welfare, prende forma all’interno del quadro progettuale “Smart Working Places” avviato dall’Ente Bilaterale Veneto F.V.G. in collaborazione con Innova Srl nel 2019 ed ha l’obiettivo di sensibilizzare e coinvolgere gli esercizi pubblici sul tema smart working e smart working places. Nella lettura del Rapporto diventa quindi fondamentale assumere il punto di vista degli esercenti pubblici e di tutti coloro che si trovano a gestire degli spazi che possono essere (o diventare) accessibili come luoghi di lavoro per chi lavora in modalità smart. Questo tema assume una valenza anche in forza della centralità che lo smart working ha assunto negli ultimi mesi a causa dell’emergenza sanitaria da Covid-19 che ha portato in fase di lockdown ad una imposizione di massa di questa modalità di lavoro e nell’attuale fase di ripartenza ad una riflessione su come riprendere le attività in sicurezza.

La ricerca si pone, in primo luogo, l’obiettivo di indagare il fenomeno dello smart working in Italia e nei maggiori paesi europei alla luce del mutato contesto produttivo, sociale e tecnologico, delineando le caratteristiche di questa peculiare modalità di lavoro sempre più in espansione. In secondo luogo, l’analisi focalizza la propria attenzione sui luoghi dove i remote worker possono svolgere la propria attività lavorativa, in particolare su quelli che sono stati definiti smart working places. Da questa inedita analisi emergere un quadro attuale e approfondito in cui gli esercizi pubblici, i co-living e gli hotel manifestano la capacità di accogliere diversi tipi di lavoratori, offrendo ambienti di lavoro attrezzati, accoglienti, diversificati per rispondere alle esigenze del lavoro “smart” e stimolando processi di networking cooperativi tra i clienti e fruitori. Gli smart working places sono punti di aggregazione relazionale e culturale e possono diventare tasselli importanti nel quadro del welfare comunitario. Infine, attraverso lo studio di casi emblematici, l’osservazione diretta di questi luoghi e una serie di interviste, è stato predisposto un “toolkit” in grado di orientare gli esercenti nella ridefinizione degli spazi per trasformarli in smart working places adattati ad accogliere una nuova generazione di smart worker.